Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

La “terra degli aironi”, fra castelli e cascine

Un tour dei castelli attraverso la provincia di Novara porta a scoperte enogastronomiche interessanti. Partendo dal sud della provincia, da Vespolate, sul confine pavese, dove le mortadelle di fegato e i salami “d’la duja” – espressione che indica la conservazione in orcio di terracotta, immersi nello strutto di maiale – si sciolgono in bocca e parlano di cascine fra le risaie. Troppo umide le cantine, i contadini hanno dovuto inventarsi un altro mezzo di conservazione. Il risultato è incomparabile. Oppure l’oca con le verze, entrambe, oca e verze, cresciute fra risaia e canali. Lasciano in bocca un gusto unico e il desiderio di tornare in questi paesi dove la nebbiolina che sale dai fossati si dissolve lentamente ai raggi di un pallido sole invernale, tingendo di romanticismo anche il lavoro dei campi.

Ma Novara non sarebbe Novara senza la paniscia. La preparavano un tempo le contadine la domenica dopo la messa, facendo cuocere per ore gli ingredienti, salame, verze, fagioli fino a amalgamarli perfettamente tra loro per aggiungerli poi al  riso che costituisce la base del piatto. Un piatto che migliora ancora se riscaldato e che veniva servito per diversi giorni della settimana, quando le donne avevano da fare sull’aia o nei campi e mancava loro il tempo per cucinare, come a Dulzago, sulle terre della “Badia” che confina con il castello di Cavagliano.

Dove mangiare

 “ Trattoria del Popolo “ ristorante a conduzione famigliare, Vespolate, Tel. 338 4363655 , Paniscia, salam d’la dùja, pesciolini fritti, rane e molto altro.      

“ Castello di Vespolate “: i suoi ambienti raffinati e pieni di storia sono la location ideale per feste, matrimoni, ricevimenti e ogni altro tipo di importante evento. Solo per cerimonie, www.castello-di-vespolate.it,  e-mail : info@castello-di-vespolate.it

“La vecchia Frazione” osteria a conduzione famigliare, via Dulzago 7, Cavagliano di Bellinzago, tel. 0321 98140 – 986424 o 347 2735859,. Salumi, paniscia, risotti e carni piemontesi.

Ristorante Castello di Monticello” , via Roma, Pombia, tel.0321 95142, www.monticello-pombia.com, Riso Champagne con funghi, grigliate, dessert

Ottima anche la proposta dei ristoranti tipici di Sizzano e Ghemme, nei quali il connubio fra tradizione culinaria e vinicola rappresenta la massima espressione del territorio delle colline novaresi

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *